Agevolazioni a rimborso per l'affidamento e l'adozione di cani randagi rinvenuti nel territorio comunale

Accedi alla documentazione....
Il consiglio comunale di Giano dell'Umbria ha approvato il nuovo regolamento per la corresponsione di agevolazioni a rimborso di spese medico-veterinarie o alimentari sostenute da chi intende prendere in affido o adottare cani randagi. Il testo, illustrato dal sindaco Manuel Petruccioli, prevede la possibilità per qualsiasi cittadino residente in un Comune dell'Umbria - previa verifica sull'assenza di condanne penali per maltrattamento di animali - di adottare un cane rinvenuto nel territorio comunale e custodito nel canile convenzionato con l'ente, ricevendo un rimborso di 200 euro all'affidamento dell'animale e altrettanti dopo 12 mesi, sempre a titolo di rimborso per le spese medico-veterinarie o alimentari sostenute, previo controllo da parte degli agenti di polizia municipale in relazione alle condizioni di sicurezza e benessere dell'animale stesso. E' inoltre prevista la possibilità di adottare un cane "a distanza", sia da parte di privati che da enti come associazioni o scuole, versando un contributo mensile minimo di 30 euro al mese. Contestualmente è stata promossa una campagna in occasione delle festività natalizie, volta proprio a promuovere l'adozione di un cane custodito nella struttura convenzionata con il Comune. Tutti i moduli, che sono stati predisposti o in fase di predisposizione da parte degli uffici competenti, relativi all'iniziativa, sono presenti sul sito istituzionale del Comune e qualsiasi informazione sugli animali presenti nel canile, o per recarsi a vederli personalmente, potrà essere chiesta all'ufficio di polizia municipale del Comune
Contenuto pubblicato il 04-12-2019, aggiornato al 20-12-2019

Ultime notizie

Il Comune informa

ANNULLATA - Fiera nazionale caccia e pesca - Edizione sperimentale 2020

Sabato 24 Domenica 25 ottobre 2020
scadenza domande 17/10/2020
ANNULLATA - ANNULLATA - ANNULLATA


SI COMUNICA CHE CON ORDINANZA DEL SINDACO N.37 DEL 13/10/2020 E' STATO DISPOSTO L'ANNULLAMENTO CON RINVIO A DATA DA DESTINARSI DELL'EDIZIONE SPERIMENTALE 2020 DELLA “FIERA NAZIONALE CACCIA E PESCA” a seguito delle disposizioni concernenti misure di prevenzione e protezione da rischio COVID-19 (Coronavirus).
- A tutti gli operatori che hanno presentato domanda di partecipazione sarà rimborsata la tassa eventualmente versata.