Servizio whatsapp a Giano

Il consiglio comunale, su proposta del vice sindaco delegato alla comunicazione ed e-government, Jacopo Barbarito, ha approvato all'unanimità l'attivazione di un servizio di messaggistica istantanea per trasmettere in modo rapido e tempestivo informazioni utili sul territorio di Giano dell'Umbria. Il servizio è aperto a tutti, residenti e non, nei limiti definiti dal regolamento sottostante.
Per iscriversi è necessario inviare un messaggio tramite "Whatsapp" al numero 331.2307947.
Sulla pagina Facebook del Comune di Giano dell'Umbria, inoltre, è disponibile un video che illustra brevemente il servizio e le modalità di iscrizione e funzionamento del servizio stesso.

REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DEL SERVIZIO DI MESSAGGISTICA ISTANTANEA “WHATSAPP A GIANO”

Articolo 1
OGGETTO DEL SERVIZIO

Il presente Regolamento disciplina l’accesso pubblico al servizio WhatsApp erogato dal Comune di Giano dell’Umbria mediante l’uso di postazioni mobili di proprietà dell’utenza.
Il servizio consente, tramite la piattaforma WhatsApp, di ricevere contenuti di interesse pubblico relativi al territorio comunale. Il servizio si rivolge agli utenti in possesso di un proprio dispositivo portatile munito dell’applicazione WhatsApp che desiderano essere informati, ovunque essi si trovino, su informazioni, eventi, emergenze relative al territorio comunale.
L’iscrizione e la registrazione al servizio sono gratuite e nel rispetto delle normative vigenti e nelle modalità definite nel presente Regolamento. Il Comune si riserva la facoltà di modificare le modalità di fruizione nel caso in cui dovesse riscontrare un utilizzo non coerente con gli obiettivi fissati.

Articolo 2
FINALITA'

Il Comune di Giano dell’Umbria con l’attivazione del servizio WhatsApp intende fornire a cittadini, utenti e visitatori la possibilità di restare informati sulle notizie relative al territorio, integrando gli altri canali di informazione – sito web e account social - coinvolgendo stessi in modo ancora più moderno e immediato alla vita del territorio comunale.

Articolo 3
CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO

1. Il servizio non ha limitazioni geografiche se non di copertura del servizio radiomobile.
2. L’accesso è libero e gratuito ed è fruibile tramite tablet e telefoni cellulari dotati di Sim card atta ad abilitare il servizio WhatsApp. Per accedere al servizio occorre seguire i passaggi indicati nel corrispondente articolo.

Articolo 4
COMUNICAZIONE

Tutte le informazioni su come accedere al servizio dovranno essere pubblicate sul sito istituzionale del Comune, www.giano.umbria.it.

Articolo 5
MODALITA’ D’ACCESSO

Una volta effettuata la registrazione, secondo le modalità indicate di seguito, l'utente potrà usufruire del servizio con l'invio del proprio numero di telefono: il titolare dell'utenza telefonica autorizza il Comune di Giano dell’Umbria a trasmettere, tramite l'applicazione WhatsApp, notizie e altre informazioni di interesse pubblico relative al territorio comunale.

Articolo 6
TIPOLOGIA DEL SERVIZIO

1. Il servizio consente di ricevere informazioni utili alla popolazione, quali allerte meteo, bandi pubblici, servizi al cittadino di competenza comunale, comunicazioni relative alla sicurezza e/o alla viabilità del territorio, scadenza fiscali o altre genere di emergenze. Sono escluse comunicazioni di tipo politico o propagandistico relativi all’operato dell’amministrazione comunale o di qualsivoglia partito politico. I messaggi sono inviati in modalità broadcast, quindi nessun utente potrà vedere i contatti degli altri iscritti al servizio, né l’elenco degli iscritti e, allo stesso tempo, non è possibile rispondere al messaggio per domande o comunicazioni.
2. Le informazioni saranno erogate in orari diurni, compatibilmente con eventuali comunicazioni di allerta o emergenza.

Articolo 7
MODALITA’ DI FRUIZIONE DEL SERVIZIO

Per utilizzare il servizio è necessario:

salvare il numero telefonico dedicato al servizio 331.2307947 nella rubrica del proprio cellulare;
− inviare un messaggio WhatsApp a tale numero con il testo “Iscrivimi”;
− il Comune di Giano dell’Umbria si riserva il diritto di sospendere il servizio in qualsiasi momento qualora le circostanze dovessero presentarsi;
− con l’invio del messaggio, il titolare dell’utenza telefonica fornisce il proprio assenso all’attivazione del servizio da parte del Comune di Giano dell’Umbria e accetta di entrare nella lista dei contatti WhatsApp dell’Ente, ma anche di non poter né chiamare né inviare messaggi attraverso il medesimo canale. Con l’invio del messaggio di iscrizione, l’utente dichiara di aver letto e accettato il presente regolamento e autorizza il Comune di Giano dell’Umbria a trasmettere informazioni tramite WhatsApp.

Articolo 8
CANCELLAZIONE DAL SERVIZIO

Ciascun utente potrà cancellarsi dal servizio in qualsiasi momento mediante invio del messaggio "cancellami”. Dal momento della cancellazione il servizio verrà disattivato entro i tempi tecnici e il numero di telefono dell’utente verrà cancellato dall'archivio.

Articolo 9
INFORMATIVA PER L’UTENTE

L'utente s'impegna ad utilizzare il servizio nel rispetto della legislazione vigente e delle finalità pubbliche del servizio offerto così come l’utilizzo della piattaforma WhatsApp e sue relative regolamentazioni. L'utente s'impegna, in particolare, a:
− non recare disturbo o danno inviando messaggi alla numerazione erogante il servizio;
− non compiere azioni di messaggistica indiscriminata (spamming) all’utenza del servizio;
− osservare le leggi vigenti in materia di diritto d'autore e tutela della privacy, nonché le specifiche norme penali relative al settore informatico e della comunicazione elettronica, oltre ad ogni altra disposizione generale di legge;
− non trasmettere informazioni di testo e multimediali;
− assumersi in generale ogni responsabilità derivante dall'uso del servizio;
− sollevare l'amministrazione comunale da qualsiasi responsabilità per qualsiasi evento subito o arrecato a terzi nell'ambito del servizio in oggetto

 

Articolo 10
VIOLAZIONI

Qualora, durante l’erogazione del servizio l’utente non osservi le condizioni d’uso descritte nel presente Regolamento o violi quanto stabilito dalla normativa di riferimento, il relativo account sarà immediatamente e irrevocabilmente disattivato.
Il Comune di Giano dell’Umbria declina ogni responsabilità per qualsiasi evento, subito o arrecato a terzi, derivante dall'utilizzo di terminali o connessioni nell'ambito dell'utilizzo del servizio

Articolo 11
TUTELA DEI DATI PERSONALI - Regolamento UE 2016/679 (in sigla GDPR)

Il Comune di Giano dell’Umbria, con sede presso il Centro Operativo Bastardo - Via Don Luigi Sturzo, 06030 Giano dell’Umbria (PG), Titolare del trattamento ai sensi del Regolamento Europeo 679/2016 (di seguito “gdpr”) e del D.Lgs. 196/2003, come modificato dal D.Lgs. 101/2018 (di seguito, per brevità, “Titolare”), informa gli utenti che si iscrivono al servizio di messaggistica istantanea “Whatsapp a Giano” che i dati personali spontaneamente conferiti dagli interessati, saranno trattati in modo lecito e secondo correttezza, nel rispetto dei principi sanciti dall’ordinamento comunitario ed italiano. Il Titolare ha nominato un Responsabile della protezione dei dati al quale potranno essere formulate istanze e richieste all’indirizzo luca@studioiadecola.it;

1) Per la fruizione del servizio è necessario fornire un numero di utenza cellulare sul quale ricevere i messaggi e avere installato sul device il servizio di messaggistica whatsapp. Il conferimento è quindi obbligatorio, non potendosi, in caso di mancato rilascio del consenso o di revoca dello stesso, dar luogo al trattamento. È necessario evidenziare che l’eventuale comunicazione errata dei dati richiesti comporterà l’impossibilità totale o parziale di dare esecuzione alle richieste dell’interessato o agli adempimenti connessi agli impegni assunti, con conseguente possibile mancata corrispondenza dei risultati del trattamento alle aspettative o agli obblighi imposti da norme e regolamenti;

2) La raccolta ed ogni altra attività di trattamento dei dati degli interessati acquisiti dal Titolare vengono effettuate da quest'ultimo presso le sedi del Comune, nel rispetto delle misure di sicurezza e prescrizioni imposte dal Regolamento Europeo 679/2016, o da soggetti da esso delegati (appositamente selezionati e dotati della necessaria professionalità), con procedure informatizzate;

3) II trattamento dei dati personali raccolti presso gli interessati (numero di cellulare, nome ed even­tuale immagine del profilo, stato del profilo, in base alle impostazioni della privacy dello stato dei singoli utenti) si basa sul consenso (art. 6, comma 1 lett a. Gdpr) ed è finalizzato esclusivamente all’invio agli utenti che si siano iscritti al servizio “WhatsApp a Giano” di messaggi informativi di pubblica utilità;

4) I dati dei minori sono trattati esclusivamente con il consenso dei genitori e con i limiti imposti dalla legge, fatte salve le prescrizioni dell’art. 2-quinquies, D.Lgs. 196/2003, come introdotto dal D.Lgs.101/2018. Il minore che ha compiuto i quattordici anni può esprimere il consenso al trattamento dei propri dati personali in relazione all'offerta diretta di servizi della società dell'informazione. Con riguardo a tali servizi, il trattamento dei dati personali del minore di età inferiore a quattordici anni, fondato sull'articolo 6, paragrafo 1, lettera a), del Regolamento 679/2016, è lecito a condizione che sia prestato da chi esercita la responsabilità genitoriale. Il Titolare non sarà in alcun modo responsabile di eventuali dichiarazioni mendaci che dovessero essere fornite da minori e, qualora dovesse accertare la falsità della dichiarazione, provvederà alla cancellazione immediata di ogni dato personale e di qualsivoglia informazione acquisita.

5) I dati trattati tramite il servizio “Whatsapp a Giano” sono esclusivamente di natura comune e non sono destinati alla diffusione. Il Titolare non richiede e non ha interesse a rilevare e trattare attraverso il servizio dati classificati dal Regolamento come “particolari” (sanitari, genetici, biometrici, ecc.) o “penali”, fatti salvi gli obblighi di legge. I dati personali non saranno comunicati a terzi, ad eccezione dei casi in cui la comunicazione sia prevista dalla legge. I dati personali non saranno trasferiti a Paesi Terzi né ad organizzazioni internazionali, fatto salvo il trattamento dei dati da parte di WhatsApp. Sul punto, si rinvia ai termini di servizio ed all’informati­va privacy di WhatsApp;

6) I dati trattati dal Titolare, fatti salvi gli obblighi di legge, sono conservati fino ad espressa richiesta di cancellazione da parte dell’interessato. Gli iscritti possono cancellarsi in ogni momento dal servizio inviando al numero dedicato un messaggio con il seguente testo: “cancellami”. La cancellazione dal servizio non pregiudicala liceità del trattamento svolto prima della revoca del consenso.

7) Agli interessati sono riconosciuti i diritti di cui agli artt. da 15 a 22 Gdpr. In particolare, l’interessato ha facoltà di revocare in qualsiasi momento il consenso al trattamento dei dati, chiederne la rettifica, l’aggiornamento, la trasformazione in forma anonima, limitarne anche parzialmente l’utilizzo, chiederne la portabilità e l’eventuale cancellazione. I diritti sono esercitabili nei limiti in cui il trattamento non sia obbligatorio per disposizioni di legge o regolamento. Le istanze relative all’esercizio dei diritti dell’interessato possono essere indirizzate al Titolare del trattamento al seguente indirizzo: privacy@giano.umbria.it oppure via posta, alla sede del Comune presso il Centro Operativo Bastardo - Via Don Luigi Sturzo, 06030 Giano dell’Umbria (PG). L’interessato, qualora non sia soddisfatto del riscontro fornito alle sue richieste dal Titolare del trattamento o dal Responsabile della protezione dei dati, può proporre reclamo all’Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali, con sede in Roma, Piazza Venezia n.11, www.garanteprivacy.it. Il cittadino di altro Stato membro dell’Unione Europea ha facoltà di rivolgersi all’autorità di controllo del proprio paese.

8) Il titolare non adotta alcun processo decisionale automatizzato, neppure la profilazione (di cui all’articolo 22, paragrafi 1 e 4, del Gdpr.

Contenuto pubblicato il 19-07-2021, aggiornato al 19-07-2021